• SoundCloud Social Icon
  • LinkedIn Social Icon
  • Twitter Clean

 

 

Sarto Sound di Ventura Francesco - p. iva 07766560721

È vietata la riproduzione totale o parziale dei contenuti di questo sito.

Please reload

Post recenti

I'm busy working on my blog posts. Watch this space!

Please reload

Post in evidenza

Valentina Colonna e la poesia

In un mondo di concretezza, di precariato esistenziale e affettivo, di orizzonti stretti, ha senso la poesia? Essere poeti è fuggire il mondo? Migliorarlo? Valentina Colonna, nel rispondere, ha il suo bel dire.

 

Certo che intervistare la musicista e poetessa Colonna (classe 1990, diplomata in pianoforte e laureata in lettere classiche) è stato un viaggio strano. Mi sono imbattuto in lei su Youtube e subito i suoi versi mi hanno increspato il mare di dentro, quello che quando è calmo c'è serenità ma quando si agita può voler dire bellezza. Eppure io, voce e cultore di voci, ho avvertito la sua declamazione cantilenante, antimusicale, per certi versi simile a quella che mi apparteneva, prima del lento e ostinato scalpellio sulla parola. Ma al di là di quelle sequenze sonore ruvide, di quella voce non levigata, mi è arrivata la sua di voce interiore, quella di un'anima che ha versato sé stessa nei versi, riempiendoli e colmando me - e voi, suoi presenti e futuri lettori - di emozioni.

 

Io, speaker prestato essenzialmente alla pubblicità, faccio leva generalmente su quella che Jakobson definitiva funzione conativa del linguaggio (dire per far fare: iscriviti al sito, prenota adesso, eccetera). La poesia, dal canto suo, non vende, regala. Momenti, suggestioni, prese di coscienza. Apre scenari nuovi al sentire, al percepire. La poesia non vende, omaggia. La bellezza. Ove per bellezza non s'intende per forza colline fiorite, i tempi lenti e lieti della giovinezza o melense mollezze d'amore. La bellezza è anche dolore, tensione, lacerazione, ricordo affilato. Comunque verità, autenticità. Rivelazione.

 

Potete ascoltare l'intervista a Valentina Colonna (e infine una mia interpretazione di una sua poesia tratta da "La cadenza sospesa", Nino Aragno) qui.

 

La qualità della registrazione non è ottimale ma i contenuti sono speciali.

 

Il libro è acquistabile qui.

 

 

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Seguici
Please reload

Cerca per tag
Please reload

Archivio
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square